ECCEZIONALE EVENTO 13-14 AGOSTO A MONTESPERTOLI (FI)!
KHONDUNG ASANGA VAJRA SAKYA 

CONFERIRA’ LE INIZIAZIONI

DI VAJRAPANI E DI VAJRAKILAYA

 VAJRAKILAYA E' DI UN LIGNAGGIO ININTERROTTO DIRETTAMENTE DA GURU PADMASAMBHAVA DELL’OTTOCENTO E CHE ARRIVA FINO AI NOSTRI GIORNI. DA ALLORA E' PRESERVATO CON CURA DALLA FAMIGLIA KHON.

NEL POMERIGGIO DARA' DEGLI INSEGNAMENTI SUL BARDO E SULLA PERFEZIONE DELLA SAGGEZZA.

Per registrarvi riempite questo form/to register fill in this form:   https://form.jotform.com/220992479952370

Prendete contatto con il centro per informazioni: info@sakyangongaling.it o 335482485

Sabato 13 agosto   

alle 9.30           Insegnamenti sul Bardo

alle 15.00         Iniziazione Vajrapani Bhutadamara

Domenica 14 agosto

alle 9.30           Insegnamenti sulla Perfezione della Saggezza

alle 15.00         Iniziazione Vajrakilaya 

 

Khondung Asanga Vajra Rinpoche

Sua Eminenza Khondung Asanga Vajra Sakya Rinpoche è il figlio di S.E. Khondung Ani Vajra Sakya Rinpoche, il secondo figlio della famifgia di Phuntsok Phodrang e Dagmola Chimey la.  È anche il nipote di S.S. Dagchen Rinpoche e perciò un discendente diretto del lignaggio ininterrotto Khon che risale al 1073.

In aprile del 2005, all’età di soli cinque anni, Asanga Vajra Rinpoche lasciò le comodità della sua famiglia a Seattle, Washington, di sua spontanea volontà per seguire nelle orme dei suoi illustri antenati per iniziare la sua nuova vita di studio e allenamento per diventare un maestro tibetano e capo spirituale al Monastero Tharlam a Boudhanath, Nepal.

Da allora Rinpoche ha vissuto e studiato continuamente in Nepal senza essere mai ritornato in occidente o in altri paesi a parte India e Bhutan. Mentre a Tharlam Asanga Rinpoche è stato seguito da monaci ed eruditi tibetani scelti e in questo modo ha seguito degli studi e una formazione rigorosi seguendo tutti gli stadi di studi e formazione che sono i requisiti nella forma tradizionale dei curricula Sakya per raggiungere una posizione di un capo buddhista spirituale. Oltre a questi studi e formazione religiosi tradizionali, gli studi di Asanga Rinpoche includono anche Inglese, Mandarino, Cinese e rituali buddhisti.

Quando aveva solo dodici anni Asanga Rinpoche ha eseguito l’esame del Puja di Vajrakilaya e diretto tutta la congregazione al Sakya Centre a Rajpur in India, era il più giovane da sempre che è riuscito a passare questo esame religioso molto rigoroso, complesso e profondo. Ora sta studiando a Sakya College a Rajpur, sotto la guida di Ven. Khenpo Gyaltso, l’abbate principale di questo centro studi prestigioso.

                             

Vajrapani Bhutadamara                            

Vajrapani è considerato il custode e il guardiano di tutti i Tantra è la divinità speciale

per rimuovere i vari tipi di ostacoli che possono sorgere durante la pratica intensiva.

All'interno della scuola Sakya in generale e della tradizione Lamdre in particolare,

Vajrapani nella forma di Bhutadamara è la pratica principale per rimuovere gli ostacoli

sul percorso di un praticante. La pratica si trova nel Kriya, nel Charya e nell'Anuttarayoga

Tantra.

 

 

 

Vajrakilaya 

L'iracondo Heruka Vajrakilaya è la divinità, yidam, che incarna l'attività

illuminata di tutti i Buddha e la cui pratica è famosa per essere la più

potente per rimuovere gli ostacoli, distrugge le forze ostili alla compassione

e purifica l'inquinamento spirituale così diffuso in quest'epoca.

Vajrakilaya è una forma irata del Buddha Vajrasattva. Il suo tratto iconografico

distintivo è che impugna il pugnale chiamato phurba o kīla.

 

Insegnamenti sul Bardo – lo stato intermedio fra vita e rinascita.  

Cosa succede dopo la morte e come possiamo agire per cercare di favorire lo scioglimento del nostro attaccamento al samsara raggiungendo il nirvana? Tramite la conoscenza della trasmigrazione del nostro continuum mentale si cerca di evitare rinascite in luoghi di estrema sofferenza e favorire una rinascita piena di opportunità per raggiungere l’illuminazione.

 

Insegnamenti su Prajna - La Perfezione della Saggezza   

Comprendere il concetto della vacuità, Shunyata, una delle dottrine fondamentali nel Buddhismo, secondo cui la realtà non ha una esistenza intrinseca, ma sorge dalla "coproduzione condizionata" oppure "originazione interdipendente".

 

Per partecipare in presenza chiediamo una offerta di 50 € per uno dei due giorni e 80€ per i due giorni. Per registrarsi usate il Jotform, ecco il link: https://form.jotform.com/220992479952370 oppure lo trovate sul nostro sito www.sakyangongaling.it

Per monaci e monache che vogliono partecipare possono contattare il centro direttamente info@sakyangongaling.it.

 

Per la partecipazione in streaming via Zoom, contattate Amici Sakya (Sakya Friends) sulla rispettiva pagina Facebook.

 

Luogo dell’evento: Il Museo della Vite e del Vino “I LECCI” Via Lucardese 74, Montespertoli (FI) nel Centro Congressi.   https://goo.gl/maps/sdp7A6TgzDXC8S1r8

 

Contatti: +390571659063, 335482485, 3473460064

info@sakyangongaling.it

Pagina FB Sakya Ngon Ga Ling, gruppo FB Sakya Ngon Ga Ling

Vajrapani Bhutadamara.png
Vajrakilaya-500x707.jpg
Asanga Vajra Rinpoche.jpeg

PRIMA VISITA IN ITALIA DI 

DO TULKU RINPOCHE

“Sei sicuro di non essere buddhista?”

Basato sullo stesso libro di Dzongsar Khyentse Rinpoche

Venerdì 19 Gennaio 19.00

Conferenza all'Auditorium "Le Corti" Montespertoli (FI)

Sabato 20 - Domenica 21 Gennaio 10.30-18.00

Insegnamenti sulla filosofia buddhista per chi si sente buddhista e per chi semplicemente è attratto.

Al Centro “I Tre Santi” in Via Voltiggiano 5, 50025 Montespertoli (Fi)

Pensi di essere buddhista o piuttosto di non esserlo? Pensaci ancora… sai veramente cosa sia la filosofia buddhista?

Do Tulku Rinpoche ha studiato al Dzongsar Khyentse Chokyi Lodro Institute in India, dove ha ricevuto il titolo Lopön (Acharya), ed è uno studente molto vicino a Dzongsar Khyentse Rinpoche che è l’autore del libro “Sei sicuro di non essere buddhista”(Feltrinelli) che è stato d'ispirazione per la conferenza e dei due giorni di insegnamenti che seguono qui a Montespertoli.

Questo libro contiene tutta la filosofia buddhista, spiegandola in modo divertente e di facile comprensione mettendo, però, a soqquadro il modo tradizionale di insegnamento. Dzongsar Khyentse Rinpoche è considerato uno dei Lama più creativi e innovativi sulla scena buddhista di oggi e ha un modo straordinario di portare l’insegnamento nella nostra quotidianità. Sollecita ad andare oltre le trappole superficiali del Buddhismo, e va direttamente al cuore degli insegnamenti del Buddha.

Cos’è veramente il buddhismo? La filosofia ,”Dharma”, nata in India 2500 anni fa è tuttora così attuale, ma abbiamo veramente capito cosa significa? O ci bastano le citazioni approssimative del Dalai Lama che troviamo sui Social Media e ci fermiamo lì? Questo incontro è pensato per portarci ad una comprensione più articolata e precisa dell’insegnamento.

Anche se non ti professi buddhista: ecco un’ottima occasione per capirci di più, conoscendo Do Tulku Rinpoche, un giovane Lama che è apprezzato per il suo modo colto, interattivo, spesso divertente e non convenzionale di insegnare il Dharma. Proprio nello spirito di Dzongsar Khyentse stesso.

 

Do Tulku Rinpoche

 è Lama residente e guida spirituale del “Centro Buddhista Arya Tara” in Germania. Quando aveva 17 anni è stato riconosciuto da Sua Santità Sakya Trizin come reincarnazione del V. Raktrul Rinpoche (XVII secolo), un maestro del Monastero Do Teng nel Tibet orientale. Dopo essere stato riconosciuto, ha seguito per 11 anni la tradizionale formazione in filosofia, pratica e dialettica all’Istituto Dzongsar Khentse Chokyi Lodro in India e si è graduato con il titolo di Acharya (Lopön). Da allora ha insegnato sia in India che in scuole tibetane, oltre a guidare ritiri per monaci. Seguendo le istruzioni di Dzongsar Khyentse Rinpoche, insegna regolarmente sia in Asia che in Europa. Ha ricevuto insegnamenti, trasmissioni e iniziazioni da alcuni dei maestri più importanti del nostro tempo, compreso S.S. il Dalai Lama, S.S. Sakya Trizin, Khenchen Kunga Wangchuk, Dzongsar Jamyang Khyentse Rinpoche, Dagchen Rinpoche, Luding Khenchen Rinpoche e tanti altri. Do Tulku  Rinpoche lavora come traduttore nel “Progetto 84.000” ed è praticante laico. È apprezzato per il suo stile colto, interattivo, divertente e poco convenzionale di trasmettere gli insegnamenti buddhisti.

19.00
Ogni giovedì sera a Tresanti
e in streaming iscrivendoti.
 

MEDITARE

La mia mente...limpida, come un cristallo

 

Corso di Meditazione Samatha e Vipassana ogni martedì sera da Ottobre-Dicembre.

Il corso inizia 3 Ottobre alle 19.00 al Centro Sakya Ngon Ga Ling a Tresanti, Montespertoli

e due venerdì sera al mese a Scandicci, FI, inizia dal venerdì 6 Ottobre.

con Jessica Martensson Ngawang Dolkar.

Meditare è riconoscere la natura profonda della nostra mente e gioire in questo stato. Lo si può anche fare mentre si cammina, mentre si guida la macchina o facendo la spesa. E’ una presenza totale, globale della nostra persona collegata con ciò che ci circonda.

Per poter mantenere questa intensa presenza nella nostra vita quotidiana è importante coltivare e migliorare questo riconoscimento. Iniziamo a farlo sul nostro cuscino meditando seduti.

La meditazione è il nostro allenamento, per non dimenticarci mai.

La tradizione buddista ha sviluppato dei metodi straordinari di meditazione, si possono usare anche se non si sente “buddista”. Samatha – calmo dimorare e Vipassana – la visone penetrativa, sono metodi sviluppati per liberarci dai nostri binari mentali che creano sofferenza, disagio e problemi di vario genere.

 

L’orario è dalle 19.00 alle 20.30. 

Anche chi non ha partecipato ai primi incontri può venire!

Ci si iscrive per il corso intero, 12 incontri a Tresanti e 6 incontri a Scandicci (si può anche partecipare occasionalmente).

Il corso è a offerta libera, indicativamente 10 € a sessione.

Il corso è aperto a tutti.

29 Gennaio, Casa di Ritiro Cireglio (PT)

ore 15.30

Incontro filosofico “Un té col Buddha”:

Illusione e realtà: il concetto della vacuità

Gli incontri filosofici iniziano alle ore 15.30. La partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita. Sono gradite offerte e/o donazioni (sia in denaro che sotto forma di incenso, fiori, biscotti, dolci ecc.). Per chi partecipa anche alla sessione di pratica del mattino (La meditazione preliminare in sette rami, l'offerta del Mandala e una breve pratica del Buddha della Compassione, tutte pratiche spirituali aperte a tutti) è possibile pranzare al centro.

.

Ogni 10mo e 25mo giorno del calendario Tibetano. Controllare il calendario,  sempre a Tresanti 
 

Tsog di Vajrayoghini

Al Centro Sakya Ngon Ga Ling, Tresanti

 

Chiunque abbia ricevuto l’iniziazione di Vajrayoghini nella tradizione Sakya può partecipare. Prossimo incontro Venerdì 6 Novembre. Chiediamo gentilmente di informarci della vostra presenza.

Lo Tsog è una puja, una cerimonia di offerta, che ha una antica tradizione. Questo Tsog è nel nome di Vajrayoghini e di tutte le dakini, tutti i Buddha in forma femminile. Ognuno porta cibo da condividere e da mangiare insieme al nostro profondo sé. Lo Tsog ha un grande effetto sulla nostra mente e nella nostra vita. Onoriamo l’aspetto illuminato in noi, Prajna, e offriamo cibi, bevande, luci, incenso, musica e fiori.

La tradizione di Vajrayoghini è di grande importanza nella scuola Sakya e viene dal lignaggio di Naropa, un Mahasiddha indiano che è vissuto circa 1000 anni fa. Tutte le pratiche meditative (sadhana), Tsog ecc. vengono da lui stesso e sono stati trasmessi in una linea ininterrotta da allora, da Maestro a Discepolo.

Ringraziamo per questa potenza tramandato a noi dai nostri preziosi Maestri e Maestre!

Sarva Mangalam

Ogni seconda e quarta Domenica al mese
15.00 - 18.00  a Tresanti FI

Insegnament "Chiarire l'Intento del Saggio" di Sakya Pandita o altri insegnamenti di Dharma e

Puja e Meditazione di Tara

Può partecipare chiunque, alle 15 Puja, rivolto a tutti coloro che hanno ricevuto L’iniziazione di Tara Verde nella tradizione Sakya. Faremo il puja di tutte le 21 forme di Tara e la sadhana di Tara con spiegazioni di mudra, visualizzazioni e altro.

Domenica 13 maggio 11.00-17.00 a Tresanti
Giornata di Dharma  a Tresanti
Incontro mensile di pratica e filosofia buddhista.
Ogni seconda domenica del mese ci incontriamo per meditare insieme, parlare del Dharma di Buddha Sakyamuni. Faremo pratiche preliminari per preparare la nostra mente alla meditazione sempre più limpida e chiara. Questa domenica tratteremo la Trasformazione Mentale del Dharma.

"La Tradizione tibetana si può definire anche come Tradizione della trasformazione mentale perché nel Buddhismo la mente è la chiave della trasformazione. E’ il fattore più essenziale nell’arricchimento e nella emancipazione personale.

Differenti tradizioni iniziano da punti diversi. Per esempio, nelle tradizioni Semitiche, si inizia da Dio. In certe filosofie politiche come il Marxismo, si comincia dalla società o dalla sfera economica. Nel Buddhismo, si comincia dalla mente. La mente è la chiave della trasformazione. Perché succede così? Perché senza la mente non c’è esperienza, non ci sarebbe né felicità né frustrazione perché dipendono dalla mente. Tutte le nostre esperienze ci arrivano attraverso la mente. Gli organi di senso – occhi, orecchie, naso, lingua e pelle – non producono percezioni senza la mente. Perciò è chiaro che se vogliamo cambiare il carattere della nostra esperienza, dobbiamo cambiare il carattere della nostra mente. Se volessimo coprire l’intera superficie del pianeta con un tappeto per proteggere i nostri piedi nudi da spine e da pietre, sarebbe un compito molto difficile. Ma coprendo semplicemente i piedi con il cuoio, è come se l’intera superficie del pianeta fosse coperta di cuoio. Allo stesso modo, se volessimo rimuovere avidità, rabbia e illusione dal pianeta, sarebbe un compito molto difficile. Ma rimuovendo avidità, rabbia e illusione dalla nostra mente, è come se venissero eliminati dal mondo. Cambiando la condizione e il carattere della nostra mente, possiamo cambiare il carattere della nostra esperienza." tratto dal libro "La Tradizione Buddhista della Trasformazione Mentale" di Peter Della Santina

dal 4 Ottobre

Meditazione del Monte Athos

Martedì 19.30 - 21.00

Casa di Ritiro, Castel di Cireglio(PT)

 Meditazione del Monte Athos

 

Il 4 ottobre inizia un corso di Meditazione aperto a coloro che hanno fatto almeno il corso di Meditazione Samatha (I° livello del corso triennale). Si tratta di un corso di meditazioni del misticismo greco-ortodosso che vengono insegnate solo raramente e, per la vena un po’ misogina dei monaci greco-ortodossi del Monta Athos, quasi mai alle donne, ma sono molto belle ed efficaci. Massimo 10/12 partecipanti.

Le date previste sono, sempre di Martedì sera dalle 19.30:  04/10 – 08/11 – 10/01 – 07/02 – 07/03 – 04/04 – evtl recupero 09/05.

dal 18 Ottobre

Meditazione Samatha

Martedì 19.30 - 21.00

Casa di Ritiro, Castel di Cireglio (PT)

 Meditazione di Calma (Samatha)

 

Il 18 ottobre inizia un corso di meditazione tibetana di primo livello del corso triennale di Meditazione secondo Wangchuck Dorje (1556 - 1603): “L'oceano del significato definitivo” come trasmesso da Khenchen Trangkhu Rimpoche.

Il corso è adatto per principianti. Massimo 8/10 partecipanti. Per la partecipazione è richiesta un'offerta alle attività e al mantenimento del centro. E’ necessario aver seguito questo corso per partecipare alle attività di approfondimento della meditazione (Meditazione Vipassana e simili).

PER INFO E PRENOTAZIONI:

Tel: 0571-659063 o 335-482485

 (Centro Dharma Tresanti)

e 347-3460064(Casa Ritiro Pistoia)

Email: info@sakyangongaling.it

Ottobre - Dicembre

Castello di Cireglio

Ecco le attività che si svolgono a Castello di Cireglio / Pistoia nei prossimi mesi:

A fine Ottobre parte un corso di *Meditazione Samatha* (meditazione di lucida calma) aperto a tutti, anche ai principianti, che è la base per poi poter continuare con la Meditazione Vipassana (meditazione della visione interna). Il corso presso la casa di ritiro del Sakya Ngon Ga Ling a Castello di Cireglio è composto da sei lezioni che si svolgono di Giovedì dalle ore 19.30 alle 21 e avranno scadenza mensile (con eccezione del mese di Dicembre). Il corso si basa su un'opera tibetana fondamentale per la meditazione: "L'oceano della saggezza definitiva" di Wangchuck Dorje, il IX Karmapa, che ha vissuto nel '600 e sui commenti del grande Lama Kagyu Khenchen Thrangu Rimpoche, che - pur molto anziano - continua ad insegnare a Vancouver in Canada.
Il calendario previsto per questo corso è il seguente: Giovedì 29 ottobre - inizio corso, Giovedì 26 novembre, Giovedì 14 gennaio, Giovedì 11 febbraio, Giovedì 10 marzo, Giovedì 7 Aprile - ultima lezione. Giovedì 12 maggio è la possibile data di recupero se dovesse saltare una lezione, ad esempio per maltempo o altro. Per chi perde una delle lezioni è possibile recuperarla concordando individualmente la data.
Per ulteriori info ed iscrizioni potete contattarci via e-mail, facebook o chiamando allo 347-3460064 (Bert). I posti sono limitati e non ci saranno più di 8 partecipanti per ogni corso.

Riprendono, sempre nella sede pistoiese, anche i *"Thè col Buddha"*, gli Incontri di approfondimento della Filosofia Buddista, sempre a scadenza mensile e di domenica pomeriggio. Quest'anno i temi saranno principalmente due. Il primo tema saranno i quattro Mara, che sono i grandi ostacoli sulla via dello sviluppo spirituale, di cui parleremo in quattro incontri. Questi incontri si alternano con altri dedicati, invece, alla lettura e discussione di una delle opere più belle e profonde del Buddismo: il Bodhicaryavatara di Shantideva. 
Questo filone continuerà anche l'anno prossimo per poter leggere tutto il testo e avere il tempo di riflettere sui vari livelli di significato di questa grande opera. Questo il calendario previsto:
Domenica 1 Novembre: Incontro introduttivo sulla Filosofia Buddista
Domenica 29 Novembre: Incontro sui Mara e gli ostacoli mentali
Domenica 20 Dicembre: Inizio lettura del Bodhicaryavattara
Domenica 31 Gennaio: Incontro sui Mara e gli ostacoli mentali 
Domenica 21 Febbraio: Lettura del Bodhicaryavattara
Domenica 20 Marzo: Incontro sui Mara e gli ostacoli mentali
Domenica 17 Aprile: Lettura del Bodhicaryavattara
Domenica 15 Maggio: Incontro sui Mara e gli ostacoli mentali
Domenica 19 Giugno: Lettura del Bodhicaryavatara
Questi incontri sono aperti a tutti, a offerta libera e si svolgono presso la sede di Castello di Cireglio. Potete anche invitare amici e persone interessate ai temi del Buddhismo. Prima di venire al centro, verificate che le date non siano state spostate telefonando o guardando sul sito/pagina Facebook.